JADE Italia

UN UFFICIO MARKETING PER TUTTE LE JUNIOR ENTERPRISE

junior enterprise

Questa è una domenica particolare. Anche per noi di JADE Italia infatti, come per tutto il network delle Junior Enterprise, in questo periodo si rientra nel “vivo” dei lavori. E anche noi abbiamo un po’ di novità.

Tanto per cominciare, la nostra Area Comunicazione ha una nuova Responsabile: Chiara Archetti, Responsabile Comunicazione di JEMIB – Junior Enterprise Milano Bicocca dal momento della sua fondazione. Già “navigata” nel marketing per formazione e per esperienze professionali, abbiamo avuto recentemente modo di parlare dei suoi programmi per questo prossimo anno di JADE Italia.

In realtà, vi ho già anticipato qualcosa nel titolo. In JADE Italia vediamo la nostra attività di comunicazione come un grande ufficio marketing per tutte le Junior Enterprise.  Il nostro obbiettivo è che in Italia venga riconosciuto il massimo valore possibile al lavoro delle Junior Enterprise.

In questo anno di lavoro che sta ufficialmente iniziando adesso, intendiamo continuare ad avanzare in questa direzione. Ma prima serve una premessa.

 

PERCHÉ UN UFFICIO MARKETING PER TUTTE LE JUNIOR ENTERPRISE?

Un Junior Entrepreneur non ancora “esperto” potrebbe pensare che JADE Italia sia una sorta di Junior senza il suo aspetto commerciale. Effettivamente, JADE Italia non vende servizi, perché le sue funzioni operative si rivolgono non alle aziende ma alle altre Junior.

Nel caso della comunicazione, JADE Italia ha fondamentalmente un obbiettivo strategico, quello di incrementare la notorietà del Movimento delle Junior Enterprise. Ovvero, di tutte le singole Junior. Per questo ci piace definirci, come dicevo prima, un ufficio marketing per tutte le Junior Enterprise.

Questa attività di marketing si rivolge principalmente a grandi aziende ed istituzioni. Un livello, come vi dicevo in un altro articolo, che non sempre è facile, o addirittura possibile, affrontare come singole Junior al massimo dell’efficacia. Ma che diventa perfettamente alla nostra portata come Movimento unitario.

 

COME RAGGIUNGERE QUESTO OBBIETTIVO?

La strategia che la nuova Responsabile Chiara sta elaborando si concentrerà esattamente su questo punto. Per dirla con le sue parole, <<JADE Italia non deve essere vista come qualcosa di “separato” rispetto alle Junior. JADE Italia dovrebbe piuttosto essere uno strumento per potenziare le strategie delle singole Junior>>.

In che modo?

Anzitutto, mettendo a disposizione delle Junior il blog di JADE Italia. Una parte importante della nuova strategia sarà proprio dare l’opportunità alle Junior Enterprise di far sentire la propria voce attraverso questo canale.

E poi c’è un secondo aspetto, ancora più importante.

Guardando il Movimento delle Junior Enterprise in una prospettiva di marketing, sono diverse le reason why che possono creare interesse.

Per gli studenti, le Junior Enterprise sono delle opportunità per mettersi in gioco.

Per aziende e istituzioni, le Junior Enterprise sono una miniera di talenti. Sono idee, sono conoscenze, sono tutta una classe di nuovi professionisti che non possono non suscitare l’interesse di chi cerca nuove reclute dall’alto potenziale innovativo.

E qui entra in gioco il secondo pilastro fondamentale: farci sentire, raccontare quello che siamo e quello che facciamo. La migliore strategia di positioning per le Junior Enterprise è far sapere quanta passione e quanta ambizione di imparare mettiamo nel nostro lavoro. Il che non vuol dire pubblicizzarci per “vendere” le nostre attività. È lanciare una migliore e completamente diversa idea di studente universitario.

Su questo aspetto, JADE Italia metterà il massimo impegno, con la necessaria partecipazione di tutto il network.

 

C’È  GIÀ BISOGNO DI JUNIOR ENTERPRISE

Del resto, da studentessa di marketing, una cosa che Chiara sa bene è che non puoi posizionare un bene se questo non risponde, in qualche modo, a un bisogno già esistente.

Questa nozione “da manuale” si è effettivamente verificata già quando JEMIB doveva muovere i primi passi: come prima Responsabile Comunicazione, infatti, per Chiara è stato fondamentale comunicare agli studenti che già volevano qualcosa di più dagli studi universitari che era nata un’occasione per loro.

Spesso, quando qualcuno si trova a dover raccontare un evento o un’attività, la prima domanda è “come faccio a convincere il mio pubblico che si tratti di un evento o di un’attività interessante”. Questo approccio non è sbagliato, ma non tiene conto di una cosa importante: gli studenti sanno già di volere fare quante più esperienze professionali possibili.

Semplicemente, a volte non sanno di avere uno strumento a disposizione nelle Junior Enterprise.

Discorso simile dovrà valere per le aziende. Sono sempre più interessate ad avere contatti con il mondo delle Università. E allora, è proprio questo il punto che dobbiamo conquistare con un’adeguata strategia di marketing: quel contatto tra Università e mondo del lavoro siamo noi delle Junior Enterprise.

A fine anno tireremo le somme del lavoro che stiamo iniziando adesso.

Mettiamocela tutta.

#WeAreJADEItalia

Carlo De Nicola, 24 anni. Attualmente scrivo per il blog di JADE Italia ed  ho lavorato nella comunicazione in JECatt – Junior Enterprise Cattolica da maggio 2016. Triennalista in Lettere Classiche ed ora studente di Comunicazione d’Impresa, sono un grande appassionato di retorica antica, ma anche delle forme più moderne di comunicazione.